Torino. Brindisi ai CIE che bruciano!

brindisi-ai-cie-che-bruciano-copyVenerdì 6 dicembre corso palermo 46

ore 20 aperitivo con brindisi ai CIE che bruciano

ore 21  proiezione video

– Papà non torna più

– L’amore ai tempi della frontiera

 ore 22 assemblea

Mercoledì 18 dicembre ore 9 aula 3 tribunale   di Torino udienza del processo antirazzista

Da marzo a novembre 2013, mentre si susseguivano le udienze del processone contro 67 antirazzisti/e per iniziative contro i CIE e il razzismo, i Centri di Identificazione ed Espulsione di Bologna, Modena, Crotone, Gradisca, Trapani Vulpitta sono stati chiusi per le incessanti rivolte dei reclusi, che uno dopo l’altro li hanno distrutti. A Milano una sola sezione è agibile.
Oggi solo 6 CIE (Roma, Pian del Lago, Trapani Milo, Milano, Bari, Torino) su 13 sono aperti anche se spesso molto danneggiati e in parte inagibili. I soldi per rimetterli a posto non ci sono. Il governo tace. Sempre più persone vorrebbero l’abolizione di questi lager.

Una serata per… un bel brindisi ai CIE che bruciano e per discutere come proseguire la lotta contro il razzismo e i Centri di Identificazione ed Espulsione.
Alla faccia della Procura che continua ad accanirsi contro No Tav, antirazzisti e chi lotta per un mondo più giusto e libero.

Antirazzisti contro la repressione

This entry was posted in C.I.E., torino. Bookmark the permalink.