Fiamme nell’area gialla del CIE di Torino

Lunedì 28 febbraio. Un incendio è divampato questa sera nell’area gialla del CIE di Torino. In quest’area sono concentrati parecchi immigrati sbarcati a Lampedusa dalla Tunisia.
C’è un gran via vai di vigili del fuoco e auto della polizia.
Aggiornamento alle 12,30. L’incendio è stato spento, piove a dirotto. I compagni accorsi al CIE trovano tutto tranquillo. Da dentro i reclusi riferiscono che quelli dell’area gialla sono stati radunati nel cortile. La polizia esibisce i manganelli ma pare che sinora non vi siano state violenze.
Il vento di rivolta che attraversa le prigioni per immigrati si fa sentire anche qui.

Aggiornamento al 1 marzo. Secondo la questura l’incendio avrebbe danneggiato tre delle quattro stanze dell’area gialla. I prigionieri sarebbero stati trasferiti in un’altra area.
Aggiornamento alle 19. Nell’area blu e verde i detenuti sono in sciopero della fame e hanno gettato nel cortile i materassi. In serata alcuni antirazzisti passano per un saluto solidale. Otto vengono fermati e trattenuti per oltre un’ora dalla polizia.

This entry was posted in C.I.E., cronache, torino and tagged , , , . Bookmark the permalink.