Milano. Sul tetto del CIE

Milano, sabato 20 novembre. Al CIE di via Corelli, mentre un corteo antirazzista attraversa la città, i reclusi salgono sul tetto.
Il vicesindaco di Milano, De Corato, dichiara a caldo “In via Corelli è in atto l’ennesima protesta da parte dei clandestini. Un film visto e rivisto che non possiamo più tollerare. Questa farsa deve finire. Se non vogliamo che il centro di identificazioni ed espulsioni chiuda definitivamente. Ricordo infatti che la capienza del Cie è di 112 posti. A seguito delle rivolte una trentina sono diventati inagibili. E di questo passo, tra proteste, disordini e rivolte non ne rimarrà più nessuno.”
Non possiamo che auspicare che Riccardo De Corato abbia visto giusto e che, pezzo dopo pezzo, i senza carte smontino le loro prigioni.
Dopo qualche ora i ragazzi sono scesi dal tetto: una pioggia impietosa rendeva difficile resistere ancora.

This entry was posted in cronache. Bookmark the permalink.