Primo marzo a Trieste

Le piazze del primo marzo triestino dovevano essere quattro ma la bora a 150 chilometri l’ora rendeva quasi impossibile uscire di casa. Nonostante il tempo inclemente in molti fra migranti e antirazzisti/e solidali si sono ritrovati in via delle Torri, per la manifestazione organizzata dal comitato Primo Marzo di Trieste. Nelle altre tre piazze ci sono stati distribuiti volantini ai pochi passanti infreddoliti.
Molti gli interventi, fra cui quello della Tenda per la Pace e i Diritti di Monfalcone, che ha paventato il rischio che i richiedenti asilo ospitati nei vari CARA possano essere trasferiti in Sicilia, nell’area dell’ex base NATO. 
Molto coinvolgente l’azione teatrale sul rapporto CIE/prigione, preparata per il primo marzo.
Per tutti l’appuntamento è sabato 12 marzo a davanti al CIE di Gradisca.

This entry was posted in cronache, trieste and tagged . Bookmark the permalink.