Trieste, immigrati e antirazzisti ancora in piazza

Il Comitato Primo Marzo di Trieste, dopo il presidio del primo marzo e quello del 17, si è presentato ancora una volta in piazza, questa volta sui temi legati al lavoro – che dovunque si traduce in sfruttamento – alle lotte dei migranti, al rapporto sempre più stretto fra scuola e razzismi e alla sanatoria-truffa.


Alla manifestazione – che finalmente si è svolta con un clima mite e primaverile – hanno partecipato circa un centinaio di persone, fra immigrati e antirazzisti. Tantissimi i volantini e il materiale informativo distribuito. Cartelloni e striscioni hanno attirato l’interesse di molti passanti, che si sono avvicinati al banchetto dei libri e hanno lasciato sottoscrizioni.

In particolare l’attenzione è stata posta sulla lunga lotta che ha visto protagonisti i lavoratori di diverse cooperative in Lombardia, che hanno alzato la testa e dato vita a scioperi e picchetti per far valere i propri diritti. Inoltre è stata presentata una mostra sulla scuola fascista di ieri e di oggi, mentre altri cartelloni spiegavano la lotta contro la sanatoria-truffa e l’impossibilità di uscire dal vicolo cieco della clandestinità per chi arriva in Italia.

Qui potete vedere alcune foto della giornata.

This entry was posted in cronache, trieste. Bookmark the permalink.