Trieste, immigrati e antirazzisti in piazza

Il Comitato Primo Marzo di Trieste, dopo il presidio del primo marzo fatto in barba alla bora a 150 chilometri l’ora, ha rilanciato l’iniziativa con due giornate di lotta intorno a due piazze tematiche. 
La prima si è svolta nella mattinata del 17 marzo all’incrocio fra due centralissime vie pedonali.
La scelta della data non è stata casuale, in quanto si voleva far vedere alla città, nel giorno delle celebrazioni per l’unità d’Italia, quale Italia si stia festeggiando. L’Italia dei CIE e delle deportazioni. L’Italia in guerra che aumenta di anno in anno la spesa militare. Ma non solo, perché le questioni affrontate nelle piazze tematiche si sono allargate alla sanatoria truffa e al razzismo di stato
Hanno partecipato varie decine di immigrati e antirazzisti. Tantissimi i volantini e il materiale informativo distribuito. Inoltre i cartelloni e gli striscioni hanno attirato l’interesse di molti passanti, che si sono avvicinati al banchetto dei libri e hanno lasciato sottoscrizioni. 
Il prossimo appuntamento è per il primo aprile. Al centro di questa nuova piazza tematica scuola, lavoro, sfruttamento, schiavismo, sanatoria-truffa…
Qui alcune foto della giornata.

This entry was posted in cronache. Bookmark the permalink.